Francesco Caramia, sacerdote a Brindisi, fu arrestato nel 2016 dai carabinieri e rinviato a giudizio

Francesco Caramia
Francesco Caramia

Abusava di un chierichetto, la corte di Appello conferma 8 anni per l’ex parroco Francesco Caramia, sacerdote a Brindisi. Il sacerdote venne arrestato nel 2016 dai carabinieri e rinviato a giudizio e la presuzione di reato confluita a giudizio di secondo grado era pesantissima: abusava sessualmente di un chierichetto. I giudici hanno comunque confermato otto anni di reclusione per l’ex sacerdote della chiesa del rione Bozzano di Brindisi.

Abusava di un chierichetto, 8 anni ad ex parroco

A pronunciarsi è stata la Corte di Appello di Lecce adita dall’ex parroco della chiesa Giustino De Jacobis. Il 48enne originario di Mesagne, era stato arrestato nel giugno 2016 dai militari di Brindisi a seguito di una delicata indagine scattata dopo la denuncia ai carabinieri di un pediatra brindisino.

La confessione al pediatra e la denuncia

Il medico seguiva il ragazzo vittima di abusi ed i genitori della vittima si erano rivolti al medico perché vedevano il loro figlio, 8 anni cambiato. La prima condanna era arrivata il 28 settembre del 2017, quando Caramia aveva ricevuto sentenza in primo grado dal Tribunale di Brindisi. Allora fu il Pm Milto Stefano De Nozza a chiedere 8 anni di carcere per il prelato. La richiesta è stata accolta. L’ex prelato era stato condannato  a pagare anche 20 mila euro di provisionale.