Francesco Ciammaichella trovato cadavere in parziale stato di decomposizione dai sanitari del 118

·1 minuto per la lettura
Omicidio a Chieti, indagano i Carabinieri
Omicidio a Chieti, indagano i Carabinieri

Giallo a Chieti, dove un uomo è stato trovato morto in casa: per il decesso del 40enne Francesco Ciammaichella si indaga per omicidio. Il cadavere dell’uomo è stato trovato nel tardo pomeriggio di ieri, 10 novembre, con una brutta ferita al capo all’interno di un’abitazione delle case parcheggio del Comune situate lungo via Albanese dove Ciammaichella abitava da solo al quarto piano, in un monolocale.

Francesco trovato morto in casa a Chieti: aveva una ferita alla testa

Si tratta della zona delle città, spiegano i media locali, che da via Masci conduce a piazzale Sant’Anna. Per la presenza di quella ferita che pare attestare quasi inequivocabilmente una avvenuta aggressione o colluttazione gli inquirenti stanno indagando per omicidio.

La puzza e l’allarme del vicino: Ciammaichella trovato morto in casa a Chieti

Un vicino di casa aveva avvertito un odore persistente, dato che il cadavere aveva iniziato a decomporsi, ed aveva allertato il 118. I sanitari, giunti sul posto, avevano constatato il decesso e al tempo stesso allertato i carabinieri. Il magistrato di turno, il sostituto Giuseppe Falasca, ha effettuato un sopralluogo e disposto l’autopsia.

Due persone interrogate per l’uomo trovato morto in casa a Chieti

Dal canto suo il medico legale D’Ovidio ha effettuato la ricognizione cadaverica. I rilievi sono toccati ai Carabinieri del reparto scientifico. Nelle ore della tarda serata di ieri un uomo e una donna sono stati condotti in caserma.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli