Francesco Doi è stato centrato al viso da numerose punture degli insetti velenosi ed è deceduto

Un nido di vespa comune
Un nido di vespa comune

Tragedia in Sardegna, dove uno sciame di vespe attacca e uccide un uomo di 82 anni sul trattore: secondo La Nuova Sardegna Francesco Doi è stato centrato da numerose punture degli insetti velenosi ed è deceduto mentre stava lavorando nei campi a Pabillonis, in provincia del Sud Sardegna. Il suo corpo è stato ritrovato nella serata dl 28 ottobre nelle campagne del paese di Gonnosfanadiga.

Sciame di vespe attacca e uccide un uomo

Sempre secondo quanto riporta la testata il povero 82enne avrebbe anche cercato di difendersi da quelle punture ma invano. Invano perché le veste avevano attaccato in forse e soprattutto perché a differenza delle api vespe e calabroni possono pungere ed inoculare veleno più volte moltiplicando l’effetto della tossina e scatenandosi sempre più perché il veleno è anche un eccitante collettivo che spinge a nuovi attacchi. I media che hanno dato la notizia parlano di “uno choc anafilattico fatale”.

L’allarme dei familiari ai carabinieri locali

A trovare il cadavere i carabinieri allertati dai familiari che non avevano visto Francesco rientrare dal lavoro nei campi. Dopo l’arrivo, purtroppo vano, dei soccorritori del 118 i sanitari hanno notato “la presenza di segni multipli sul viso, punture che hanno innescato lo choc anafilattico”.