Francesco Facchinetti: "Abolire i jet privati? Cavolata, serve il double check"

Francesco Facchinetti jet privati
Francesco Facchinetti jet privati

Francesco Facchinetti è intervenuto a gamba tesa sulla polemica inerente i jet privati. Mentre molti ne chiedono l’abolizione, il figlio dei Pooh lancia un’idea che potrebbe fare la differenza: l’introduzione del double check.

Francesco Facchinetti sui jet privati

Dopo aver detto la sua sulla polemica del Jova Beach Party, Francesco Facchinetti ha lanciato un’idea per interrompere la bufera che chiede l’abolizione dei jet privati. Tramite una serie di Instagram Stories, il figlio dei Pooh ha lanciato un’idea che non sembra male. Piuttosto che abolire gli aerei privati, si dovrebbe introdurre il double check. In parole povere, si tratta di una specie di tassa o maggiorazione che quanti usufruiscono del servizio devono pagare, in modo da abbattere il fattore inquinante.

L’idea di Francesco Facchinetti

Facchinetti ha dichiarato:

“In questi giorni impazza la polemica sugli aerei privati. Dopo il Jova Beach Party, in Italia l’argomento più importante è l’abolizione degli aerei privati. Al posto di abolire gli aerei privati, che mi sembra una gran cavolata, vorrei introdurre il double check, perché i ricchi veri, quando vanno a mangiare e arriva il conto, accendono il double check. Se il conto è di mille/duemila euro, tu accendi il double check, ovvero mille di conto più mille di mancia“.

L’idea di Francesco non sembra assolutamente male, c’è solo da capire quanto sia fattibile. Quelli che lui chiama i “veri ricchi” accetterebbero di pagare una cifra doppia per il servizio?

Il double check è fattibile?

Di sicuro, il double check ridurrebbe di molto l’inquinamento provocato dall’utilizzo sconsiderato dei jet privati. Una domanda, però, sorge spontanea: quando ad utilizzare questo mezzo di trasporto sono i nostri politici, perché noi cittadini dovremmo pagare anche la “mancia“? Se fossero davvero loro a pagare le spese di viaggio, il discorso sarebbe diverso, molto diverso. Francesco Facchinetti ha concluso:

“Accendiamo il double check per i jet privati. Quindi, se la tratta costa 30mila euro, double check: aggiungiamo 30mila euro per piantare nuovi alberi che sopperiscono all’inquinamento del tuo jet privato”.