Francesco Facchinetti, dopo le botte da McGregor, il lutto: è morto il suo cane Ardi. Le sue foto più belle

E' davvero un brutto momento per Francesco Facchinetti. Dopo le botte prese a Roma da Conor McGregor, che l'ha aggredito in un hotel, adesso deve affrontare la perdita del suo cane Ardi. E' lo stesso Facchinetti a raccontarlo: "Ciao Ardi. Questa mattina, appena sveglio, sono venuto a salutarti come sempre. Poi sei andato dalla mamma e lì, nella casa dove sei cresciuto, hai deciso di andartene", ha scritto Facchinetti su Instagram, "Mi ricordo ancora quando in quel Natale di 15 anni fa arrivasti a casa nostra: un matto. Eri il cane di THE MASK, il più pazzo che ci sia. Per te ero un fratello con cui giocare sempre, ti facevo spesso arrabbiare e tu me ne combinavi di tutti i colori. La piccola Liv, appena saprà della cosa non smetterà più di piangere, passava intere ore a divertirsi solo con te. Riassumere in poche righe cosa sei stato per me e per la mia famiglia sarebbe riduttivo. Quello che è sicuro è che sei stato parte della mia famiglia e oggi abbiamo perso una parte di noi. Grazie per aver protetto e accudito i miei figli".

LEGGI ANCHE: Francesco Facchinetti picchiato da Conor McGregor: "Potevo morire". Ecco tutto quello che è successo

GUARDA ANCHE IL VIDEO: McGregor aggredisce Facchinetti, la ricostruzione di Benjamin Mascolo: “Pugno sferrato da Conor a 30 cm da mia moglie, ero sotto shock”

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli