Francesco Perullo morto a 23 anni dopo 3 giorni di agonia

Francesco Perullo
Francesco Perullo

Francesco Perullo è morto a 23 anni dopo 3 giorni di agonia. Era stato travolto da un furgone in autostrada e le ferite erano troppo gravi. I medici hanno dichiarato la morte cerebrale e la famiglia ha dato il consenso all’espianto degli organi.

Francesco Perullo morto dopo 3 giorni di agonia: travolto da un furgone in coda in autostrada

Francesco Perullo, 23 enne marchigiano rimasto coinvolto in un terribile incidente mentre era in coda sull’autostrada A14 Bologna-Taranto, è morto dopo tre giorni di agonia nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Torrette di Ancona. La tragedia si è consumata nel tratto della A14 tra Ancona Sud e Ancona Nord, dove si era formata una coda per un precedente incidente. Secondo quanto ricostruito, il giovane stava viaggiando con la fidanzata quando sono rimasti bloccati per via del traffico. In quel momento, è arrivato un furgone dietro di loro che non si è accorto in tempo della fila di auto che rallentava. Il mezzo è arrivato a forte velocità contro la Fiat 500 su cui viaggiavano i due giovani. La fidanzata di Francesco ha riportato diverse ferite e lesioni alle costole, mentre il giovane è stato trovato privo di sensi dai soccorritori.

Dichiarata la morte cerebrale

Le condizioni di Francesco sono apparse molto gravi fin da subito ed è stato disposto il trasferimento in terapia intensiva, ma purtroppo non si è mai ripreso. Le lesioni riportate erano troppo gravi e i medici hanno dichiarato la morte cerebrale. La famiglia ha dato il consenso per l’espianto degli organi. Sono arrivati tantissimi messaggi di cordoglio sui social network, dopo che si è diffusa la notizia, da parte degli amici e di tutte le persone che lo conoscevano.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli