Francia, è sfida per la nuova première dame: Valerie contro Carla

Parigi (Francia), 15 apr. (LaPresse) - La campagna elettorale per le presidenziali in Francia è una battaglia fra candidati politici, ma anche fra première dame. Al quesito su chi sarà l'inquilino all'Eliseo nei prossimi anni fa eco l'interrogativo su chi sarà la first lady. I sondaggi - si vedrà se saranno confermati - danno in vantaggio il socialista François Holland rispetto all'attuale presidente in carica Nicolas Sarkozy, conservatore. Ma le urne decideranno, di conseguenza, anche se uscirà riconfermata la première dame Carla Bruni o se la padrona di casa all'Eliseo sarà la 47enne compagna di Hollande, Valerie Trierweiler. La partner del candidato socialista ha tre figli da un precedente matrimonio e ha divorziato due volte. Valerie ha incontrato Hollande alla fine degli'anni'80. Donna molto discreta, non è particolarmente conosciuta dai francesi. L'amore fra lei e Holland è nato nel 2005, ma a quel tempo lui era ancora il partner di lunga data di Segolene Royal da cui ha avuto 4 figli.

La Royal e Hollande si lasciarono ufficialmente nel 2007, ma solo tre anni dopo il candidato all'Eliseo socialista ha ufficializzato la sua relazione con la Trierweiler, presentata da lui come "donna della sua vita" nel corso di una intervista a Constance Vergara per 'Gala', una rivista di gossip francese, nel 2010. La Vergara, autrice di un libro sulle first lady francesi dice che Holland e la sua attuale compagna hanno una forte complicità: François - spiega la giornalista - conosce Valerie da tanto tempo e hanno un forte legame. Lei è molto spiritosa, come lui". Una coppia che per la Vergara "ha un sacco di analogie". "La Trierweiler - afferma la giornalista - nonostante la sua immagine da femme fatale, che è stata costretta a dismettere da quando Hollande è candidato alla presidenza, in realtà ama la gente veramente, ma non è estroversa e non è a suo agio davanti alle telecamere".

Valerie è stata cronista politica per Paris-Match per molto tempo, ma ha dovuto sospendere questa sua attività con la candidatura del partner. Frequenta gli incontri politici, ma non vuole avere un ruolo di primo piano nella campagna elettorale. "A malapena - dice la Vergara - frequenta il quartier generale del comitato elttorale". Di Carla Bruni invece si sa tutto, o quasi. Ex top model e cantante, la Bruni ha sposato Sarkozy nel 2008, 4 mesi dopo che il presidente francese ha divorziato dalla sua seconda moglie Cecilia. Per la Vergara si tratta di due donne molto diverse. "Quando Valerie si innamorò di Holland - fa notare la giornalista - nel 2005 sul politico socialista nessuno avrebbe scommesso come favorito ai sondaggi della campagna in corso per le presidenziali". E la Bruni? La Vergara si limita a far notare che l'ex modella è certamente un tipo di donna più attratta dal potere.

Per non parlare della diversità di esperienze e di carriere professionali. Nell'ottobre 2011 Carla ha dato una figlia, Giulia, a Sarkozy, che ha già 3 figli dai primi due matrimoni. La coppia presidenziale cerca di trasmettere una immagine di famiglia normale, ma la Bruni è sempre più impegnata e presente nei comizi elettorali del marito. Per la Vergara l'effetto Carla aumenta la popolarità di Sarkozy. La Bruni da donna artista al fianco del presidente si è trasformata in una sua grande fan e supporter, sempre schierata in prima fila, adoranti davanti al suo idolo Nicolas. Al punto che Sarkozy, sempre stato iper attivo, secondo al Vergara, è stato come placato dalla Bruni che ne ha smussato qualche angolo. Chissà se vincerà l'aspirante first lady defilata Valerie, partner in punta di piedi dello sfidante Hollande, o se avrà la meglio, riconfermandosi come inquilina dell'Eliseo, la première dame supporter onnipresente, Carla, che si batte per un secondo mandato?

Ricerca

Le notizie del giorno