Francia, aggressione a gendarmeria: non esclusa pista terrorismo

Mos

Roma, 3 feb. (askanews) - Il procuratore di Metz Christian Mercuri non ha escluso oggi che l'attacco contro la gendarmeria di Dieuze, nel corso della quale un gendarme ha sparato all'aggressore, sia un atto di terrorismo legato allo Stato islamico (Isis). Lo scrive l'agenzia di stampa France Presse.

"Bisogna mettere in relazione i fatti con una chiamata ricevuta dal centro operativo della gendarmeria poco prima, nella quale un individuo si dichiarava militare e affermava che avrebbe fatto una strage a Dieuz, rivendicando la cosa come Stato islamico", ha detto il magistrato. L'aggressore sarebbe un militare di 19 anni.