Francia, aggressore di Villejuif aveva "problemi psicologici"

Sim

Roma, 3 gen. (askanews) - L'uomo che oggi ha ucciso una persona a colpi di coltello a Villejuif, comune della banlieue parigina, aveva "problemi psicologici" e non era noto ai servizi di sicurezza per radicalizzazione. E' quanto hanno riferito alcune fonti a Le Figaro, precisando che l'aggressore, Nathan C., era noto per "reati comuni".

Nell'aggressione, avvenuta attorno alle 14 in un parco, è rimasto ucciso un uomo di 56 anni, morto "per proteggere la moglie", mentre altre due persone sono rimaste ferite. Si tratta di un uomo, ferito in modo grave, e una donna, che ha riportato feriti lievi. L'aggressore è stato ucciso dalla polizia.