Francia, Borne nuova ministra dell'Ambiente al posto di De Rugy

Coa/Bea

Roma, 17 lug. (askanews) - La ministra dei Trasporti francese Elisabeth Borne assumerà anche l'incarico di ministra per la Transizione ecologica e solidale al posto di Francois De Rugy, dimissionario dopo le polemiche sul suo sfarzoso stile di vita a spese dei contribuenti quando era presidente dell'Assemblea nazionale. Lo ha annunciato l'Eliseo precisando che la cerimonia per il passaggio di consegne è prevista oggi alle 13.30.

Contrariamente al suo predecessore, riferisce l'Afp, Borne al dicastero ambientale non avrà il rango di "ministro di Stato", che è il più importante nella gerarchia del governo francese.

Su Twitter, la ministra ha affermato di essere "determinata a continuare questa lotta essenziale che è la transizione ecologica e solidale". "La fiducia accordatami dal presidente della Repubblica e dal primo ministro è un immenso onore", ha aggiunto Borne.

Francois de Rugy si è dimesso ieri, "per "scelta personale" secondo il presidente Emmanuel Macron, travolto dallo scandalo delle spese pazze da presidente dell'Assemblea nazionale. Preso di mira dalle rivelazioni del sito Mediapart sulle sue cene "informali" a suon di aragoste giganti e vini da 500 euro la bottiglia e sulla costosa ristrutturazione dell'appartamento di servizio all'Assemblea nazionale, de Rugy fino a qualche giorno fa sosteneva di avere l'appoggio del presidente ed escludeva dilasciare.