Francia, ci vorrà del tempo per ripristinare fiducia con Usa - min. Esteri

·1 minuto per la lettura
76th Session of the U.N. General Assembly in New York City

PARIGI (Reuters) - Il ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian ha detto al segretario di Stato americano Antony Blinken che ci vorranno "tempo e azioni" per ripristinare la fiducia nelle relazioni in seguito alla crisi innescata dall'annullamento da parte dell'Australia di un contratto per la costruzione di sottomarini con Parigi.

La scorsa settimana la Francia è rimasta scottata dalla decisione dell'Australia di siglare un accordo con gli Stati Uniti e la Gran Bretagna per l'acquisto di sottomarini a propulsione nucleare e ha richiamato gli ambasciatori da Washington e Canberra per consultazioni.

L'incontro di Blinken e Le Drian è avvenuto dopo che ieri il presidente americano Joe Biden e il presidente francese Emmanuel Macron hanno avuto una conversazione telefonica e deciso di avviare colloqui approfonditi per ricostruire la fiducia tra i due alleati della Nato. I due presidenti hanno inoltre concordato di incontrarsi in Europa alla fine di ottobre.

Le Drian e Blinken, che si sono visti in occasione dell'assemblea delle Nazioni Unite a New York, hanno discusso "i termini e le questioni principali" da affrontare durante queste consultazioni, si legge in una nota del ministero degli Esteri francese.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Milano Sabina Suzzi, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli