Francia: dodicenne campione di scacchi del Bangladesh rischia espulsione

(ASCA-AFP) - Creteil, 4 mag - Non ha ancora 12 anni ed e'

stato recentemente consacrato campione di Francia di scacchi,

ma rischia l'espulsione dal paese. E' il caso di Fahim Alam,

ragazzino del Bangladesh giunto in Francia illegalmente

nell'ottobre del 2008 insieme al padre, Nura Alam, e preso in

consegna dall'associazione France Terre d'Asile nel suo

centro di accoglienza a Creteil, fra il febbraio del 2009 e

l'agosto del 2010.

Malgrado sia vittima di persecuzioni politiche nel suo

paese, Nura Alam ha ricevuto nel settembre del 2010 un

provvedimento di espuslione e il ragazzo, ufficialmente un

sans-papier, rischia la stessa sorte. Fahim ha vinto lo

scorso aprile il campionato francese di scacchi per i minori

di 12 anni.

''Il suo titolo di campione di Francia dovrebbe aprirgli

automaticamente le porte le porte della squadra nazionale di

Francia a condizione che frequenti la scuola qui'', ha detto

Jordi Lopez, direttore tecnico per la selezione dei giovani

della Federazione scacchi francese.

Il primo ministro Francois Fillon ha promesso di rivedere

il caso con la massima atttenzione. ''Naturalmente questo

giovane, che e' un campione di scacchi, merita che il suo

caso sia rivisto con la piu' grande attenzione possibile e

non bisogna attendere le elezioni presidenziali per farlo,

bisogna agire oggi'', ha detto il premier all'emittente

radiofonica France Inter.

Ricerca

Le notizie del giorno