Francia, entrate in vigore le nuove regole per musei e teatri

·2 minuto per la lettura
Green Pass Torre Eiffel
Green Pass Torre Eiffel

La situazione dei contagi in Francia si sta facendo critica, con i nuovi casi di covid che sono saliti ancora toccando nelle ultime 24ore quota 21.000. Il tutto sta accadendo proprio nel mentre è diventato obbligatorio l’utilizzo del Green Pass per accedere in luoghi pubblici come ad esempio musei o ancora teatri. Anche la Torre Eiffel, riconosciuta all’unanimità come il simbolo francese per eccellenza non è esclusa. Si tratta di una prima vera misura per fermare l’avanzata dei contagi. “Siamo alla quarta ondata”, ha dichiarato a tal proposito il capo del Governo Castex.

Green Pass Torre Eiffel, casi aumentati del 140% in una settimana

Nel frattempo la diffusione della variante Delta sta mettendo a dura prova i cugini d’oltralpe arrivando a superare 21mila nuovi contagi in 24 ore. A chiedere che si presti particolare attenzione il premier francese Castex che ha fatto notare che su 18mila nuovi casi, il 96%, ossia la quasi totalità non aveva ricevuto alcuna dose di vaccino. Da qui la richiesta alla popolazione francese di vaccinarsi il prima possibile.

Green Pass Torre Eiffel, Attal: “Siamo entrati nella quarta ondata”

Ad illustrare qual è il quadro della situazione al quale la Francia sta facendo fronte, il portavoce del Governo Gabriel Attal che, al termine del vertice, ha dichiarato come la quarta ondata di virus sia diventata ormai una realtà: “Siamo entrati in una quarta ondata di virus […] Stiamo assistendo ad un’impennata di casi maggiore rispetto alle precedenti. Può salire molto rapidamente. Il tasso di incidenza ora ha raggiunto 86 contagi su 100.000 abitanti a livello nazionale, un aumento di quasi il 125% in una settimana”.

Green Pass Torre Eiffel, Castex: “Verrà il tempo delle sanzioni”

Il Premier francese Castex ha chiarito alcuni aspetti legati al Green Pass che in ambito scolastico non sarà obbligatorio, mentre determinati locali potranno effettuare dei controlli, ma non verificare l’identità del cliente. Per i ragazzi che hanno più di 17 anni infine sarà obbligatorio esibire la certificazione verde a partire dal 30 settembre.

Non ultimo al tg di Tf1 commentando i recenti scontri ha dichiarato: “Manifestare è un diritto, ma saremo implacabili con coloro che in nome delle loro idee compiono atti di violenze, fanno paragoni con la stella gialla o la Shoah, o danno fuoco ai centri vaccinali”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli