Francia, Gb e Germania preoccupate da arricchimento uranio in Iran

·1 minuto per la lettura
Bandiera dell' Iran di fronte alla sede dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea) a Vienna.

PARIGI (Reuters) - Gran Bretagna, Francia e Germania - noti come E3, ossia il gruppo delle tre potenze europee - hanno espresso timori riguardo i passi intrapresi dall'Iran per arricchire l'uranio ad una purezza del 60%.

"I governi di Francia, Germania e Gran Bretagna (E3) prendono atto con grande rammarico dell'annuncio fatto dall'Iran, che ha comunicato che inizierà ad arricchire l'uranio fino al 60% utilizzando centrifughe avanzate, secondo quanto comunicato dall'Iran stesso all'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea)" si legge in un comunicato congiunto dei tre governi.

"Questo sviluppo è molto serio, dal momento che la produzione di uranio altamente arricchito costituisce un passo importante verso la produzione di un ordigno nucleare. L'Iran non ha alcuna credibile necessità civile per un arricchimento del genere", prosegue il comunicato.

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Roma Francesca Piscioneri, luca.fratangelo@thomsonreuters.com, +48587696613)