Francia, giovani in rivolta nella notte ad Amiens: numerosi feriti

Parigi (Francia), 14 ago. (LaPresse/AP) - Decine di giovani hanno partecipato a una protesta violenta nella notte ad Amiens, nel nord della Francia, costringendo automobilisti a scendere dai veicoli poi rubati e bruciando una scuola e un centro giovanile. Secondo quanto riferisce la polizia locale, nella sommossa sono rimasti feriti almeno 16 agenti, alcuni colpiti da proiettili e pallettoni, e almeno tre passanti.

"Gli scontri sono stati molto, molto violenti", ha riferito il sindaco della città, Gilles Dumailly, in un'intervista all'emittente televisiva francese Bfm. Le rivolte sono iniziate intorno alle 21 di ieri sera e si sono concluse verso le 4 di questa mattina, dopo l'arrivo di rinforzi federali. La polizia spiega che vi hanno preso parte circa un centinaio di giovani uomini, ma il motivo della protesta non è ancora chiaro.

Oggi in zona è atteso il ministro dell'Interno, Manuel Valls. A inizio mese il governo ha inserito il quartiere di Amiens in cui sono scoppiate le proteste nelle 15 aree più pericolose della Francia, promettendo più sicurezza e un aumento dei fondi. In questo senso, il presidente François Hollande ha dichiarato che "la sicurezza pubblica non è solo una priorità, è un dovere". Parlando durante un memoriale per ricordare due poliziotte uccise a giugno, il leader socialista ha aggiunto: "Dobbiamo maggiore sicurezza alla popolazione e alle forze di sicurezza".

Ricerca

Le notizie del giorno