Francia, Gozi: Chirac amico dell'Italia, ci lascia eredità enorme

Pol/Bac

Roma, 26 set. (askanews) - "È sugli insegnamenti di uomini come Jacques Chirac, sui valori che ci ha trasmesso durante tutta la sua storia che dobbiamo partire per una nuova politica". Lo afferma Sandro Gozi di Italia Viva. "L'ex presidente francese - continua - fu tra i primi in Europa a doversi scontrare con la crescente ondata nazionalista e populista, opponendosi con coraggio e non senza rischi a qualsiasi accordo politico ed elettorale con l'estrema destra francese. Aveva ragione. E fu anche tra i primi a lanciare l'allarme sul clima nel 2002, affermando che 'la nostra casa brucia e noi guardiamo altrove. La terra e l'umanità sono in pericolo e noi siamo tutti responsabili'. Aveva ragione anche allora".

Gozi ricorda ancora che "fu sempre Chirac, amico dell'Italia, a volere fortemente l'ingresso del nostro Paese nell'euro e a difenderci dagli attacchi e dagli scetticismi degli altri Stati, pronunciando parole che ancora oggi rimangono scolpite nelle fondamenta della nostra Unione: 'Non c'è l'Europa senza l'Italia'".

"Jacques Chirac - conclude Gozi - ci lascia dunque oggi un'eredità enorme, e la responsabilità di rilanciare la nostra azione a difesa della libertà, della democrazia e delle istituzioni comunitarie nel solco dello spirito e della visione di questo grande uomo politico".