Francia: il sostegno dei partiti politici tradizionali a Emmanuel Macron

Emmanuel Macron, dato per favorito al ballottaggio con il 60% dei consensi secondo i sondaggi, riceve dichiarazioni di sostegno a destra come a sinistra.

I Repubblicani esortano a votare contro Marine Le Pen senza esplicitamente citare Macron, dopo che nel comitato politico del partito di destra erano emerse divisioni fra un sostegno chiaro al candidato di “En Marche !” e un generico invito a fermare il Front National.

“Sono lieto che la nostra famiglia politica sia riuscita a mettersi d’accordo sull’idea che l’obiettivo sia sconfiggere Marine Le Pen – afferma Jean-François Copé – e che per sconfiggere Marine Le Pen non ci sia altra soluzione che fare in modo che ci si pronunci, senza farne il nome per rispettare tutte le sensibilità, per Emmanuel Macron”.

.lesRepublicains gerard_larcher laurentwauquiez AnnieGenevard vpecresse francoisbaroin ericwoerth Republicains_An lecallennec DFasquelle Face au FN l’abstention ne peut être un choix, nous appelons à voter contre Marine Le Pen pour la faire battre au 2nd tour— Bernard Accoyer (@BernardAccoyer) 24 avril 2017

Il partito socialista, uscito pesantemente sconfitto dalle presidenziali con il proprio candidato Benoit Hamon al 6%, si mobilita al fianco di Macron.

“Saranno pubblicati quattro milioni di volantini, centinaia di migliaia di manifesti saranno stampati e affissi ovunque in Francia”, annuncia il segretario del PS, Jean-Christophe Cambadelis. “Saranno organizzate migliaia di operazioni porta a porta e di riunioni da parte dei nostri politici e militanti nelle prossime due settimane perché è fuori questione lasciare che la Francia perda la propria anima”.

Au 2e tour, nous devons tout faire pour éliminer l’extrême-droite et voter sans hésitation pour EmmanuelMacron #Presidentielle2017— Rémi Féraud (RemiFeraud) 23 avril 2017

“Non è possibile tacere”, “l’estrema destra è un rischio per il Paese”: così François Hollande si è schierato con il suo ex consigliere ed ex ministro dell’Economia di Manuel Valls, da alcuni considerato l’erede in termini di politiche social liberali del presidente uscente.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità