Francia, killer della prefettura aveva contatti con salafiti -2-

Orm

Roma, 5 ott. (askanews) - Invece gli inquirenti parigini dell'antiterrorismo hanno dovuto confermare che la teoria dell'azione da parte di agente diventato islamista radicale era del tutto fondata: la strage è stata premeditata, ha detto il procuratore nazionale.

Prima di passare ai fatti, l'agente amministrativo identificato come a Mickael H., ha inviato messaggi a contenuto religioso alla moglie, arrestata a sua volta. L'uomo, ha detto ancora il procuratore nazionale antiterrorismo Jean-François Ricard,, che da ieri ha preso in mano ufficialmente l'indagine, aveva contatti militanti salafiti.