Francia: la sinistra tona all'Eliseo, Hollande e' il nuovo presidente

+++Il candidato socialista ottiene il 51,7% delle preferenze

al secondo turno, contro il 48,3% di Nicolas Sarkozy+++.

(ASCA) - Roma, 7 mag - Previsioni rispettate in Francia, dove

il candidato socialista Francois Hollande e' diventato il

nuovo presidente scalzando dall'Eliseo Nicolas Sarkozy, anche

se il margine e' stato inferiore a quello che ci si

aspettava. Hollande ha ottenuto il 51,7% delle preferenze,

contro il 48,3% del rivale, con un'alta affluenza alle urne

(oltre l'81% dei 46 milioni di aventi diritto).

''Saro' il presidente di tutti. Questa sera c'e' una sola

nazione. Ognuno sara' trattato nello stesso modo, stessi

diritti e stessi doveri. Nessun figlio della repubblica sara'

lasciato indietro o discriminato'', ha detto il neopresidente

pronunciando il suo primo discorso ufficiale nel feudo

elettorale di Tulle.

Sarkozy, dopo una riunione con il primo ministro Francois

Fillon, il presidente dell'Ump Jean-Francois Cope' e il

ministro degli Esteri, Alain Juppe', ha riconosciuto la

sconfitta: ''Torno a essere francese tra i francesi. Francois

Hollande e' il presidente della Francia e deve essere

rispettato''.

Congratulazioni al neo eletto sono arrivate dal

Cancelliere tedesco, Angela Merkel, che ha invitato Hollande

in Germania, mentre dalla Casa Bianca una nota ufficiale ha

confermato l'attenzione del presidente Barack Obama nei

confronti del voto francese, nella speranza che possa avere

ripercussioni positive anche sull'economia americana. Il

presidente del Consiglio italiano, Mario Monti, ha telefonato

ad Hollande manifestandogli il ''desiderio del governo

italiano, e personale, di collaborare strettamente con la

Francia, in particolare nel quadro europeo, ai fini di

un'unione sempre piu' efficace e orientata alla crescita''.

Hollande, che nel 2007 venne scavalcato nella corsa alle

presidenziali dalla sua compagna di allora, Segolene Royal,

e' il 24mo presidente della Repubblica francese, nonche' il

secondo socialista a varcare la soglia dell'Eliseo, dopo

Francois Mitterrand. Dopo lo scandalo che ha travolto quello

che era dato come il sicuro candidato della sinistra,

Dominique Strauss-Kahn, Hollande ha vinto in ottobre le

primarie del Partito socialista contro la segretaria Martine

Aubry e da allora e' sempre rimasto in testa ai sondaggi.

Ricerca

Le notizie del giorno