Francia, Le Pen: “Macron o la Francia, la scelta è semplice”

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 22 apr. (askanews) - Nell'ultimo giorno di campagna, a due giorni prima del secondo turno delle presidenziali francesi, Marine Le Pen ha invitato gli elettori a mobilitarsi. "Domenica c'è una scelta fondamentale. È nelle mani dei francesi. E' semplice, è Macron o la Francia", ha detto Le Pen che oggi è tornata a denunciare "una menzogna e una diffamazione" da parte di Emmanuel Macron sul prestito da lei contratto in Russia. "È grave dire così quando si è Presidente della Repubblica", si è lamentata, precisando che "non è un prestito dalla Russia, ma da una banca ceco-russa". "Questo attacco di Macron era destinato a diffamarmi", ha detto. Marine Le Pen ha anche negato che le sue posizioni geopolitiche siano legate a questo prestito. "Ho una visione geopolitica che è determinata dall'interesse della Francia e dei francesi", ha assicurato.

Sul rapporto con la Russia, Le Pen ha confermato di volere "un riavvicinamento" tra Mosca e la Nato "quando sarà firmato un trattato di pace" con l'Ucraina. Per la candidata di Rn, "la cosa peggiore che potrebbe accadere per la nostra sicurezza futura sarebbe una quasi fusione tra Cina e Russia. "La costituzione di un blocco tra Cina e Russia, un blocco che potrebbe essere monetario, che potrebbe essere economico, che potrebbe anche essere forse militare, sarebbe forse il più grande pericolo del XXI secolo per la sicurezza e per gli equilibri di Francia e Europa", ha proseguito.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli