Francia, Macron conferma "piena fiducia" in Ferrand indagato

Dmo/Orm

Roma, 12 set. (askanews) - Il presidente francese Emmanuel Macron conferma "piena fiducia" in Richard Ferrand, presidente dell'Assemblea Nazionale e suo fedelissimo, indagato per "interessi illeciti" nell'ambito di una vicenda che risale al 2011, quando avrebbe favorito la società immobiliare della sua compagna per un contratto con la cooperativa Mutuelles de Bretagne, da lui all'epoca diretta.

Ferrand è un "uomo legale, retto, che ha un percorso politico esemplare", ha dichiarato la portavoce del governo Sibeth Ndiaye su Europe 1. "Ritengo che (il periodo del suo incarico, ndr) sia ancora molto lungo", ha aggiunto sottolineando la necessità di rispettare il principio della "presunzione di innocenza". Quando avrà accesso al dossier sull'indagine si "difenderà e combatterà".

(Segue)