Francia, Macron rinuncia alla pensione di capo dello Stato

webinfo@adnkronos.com

Emmanuel Macron ha deciso di rinunciare fin da ora alla pensione cui avrà diritto in qualità di ex presidente in base ad una legge del 1955. Il presidente francese in carica, che ieri festeggiava il suo 42mo compleanno, non percepirà la pensione al termine del suo o dei suoi mandati. A darne notizia è stato 'Le Parisien', citando un consigliere del capo dello stato: "siamo in un'epoca in cui dobbiamo comportarci in modo esemplare", ha dichiarato quest'ultimo. Macron sarà il primo presidente a rinunciare ai benefici della legge, molto vantaggiosa, del 3 aprile 1955, in virtù della quale gli ex capi dello stato si vedono versare a vita, dal momento in cui lasciano l'Eliseo, una somma pari a circa 6.220 Euro lordi al mese, circa 5.200 netti.