Francia: minaccia procedimenti giudiziari in caso di anticipo risultati

(ASCA-AFP) - Parigi, 19 apr - La Procura di Parigi ha

minacciato di intraprendere dei procedimenti giudiziari in

caso di pubblicazione anticipata degli exit-poll alle

elezioni presidenziali francesi di domenica prossima. Lo ha

reso noto in un comunicato il procuratore della Repubblica,

Francois Molins, il quale ha ricordato che la pubblicazione,

la diffusione e il commento ai sondaggi ''in qualunque modo

avvenga'' e' vietata alla vigilia e nel giorno dello

scrutinio, fino alla chiusura degli ultimi seggi elettorali.

La diffusione attraverso i media, internet e social

network viene punita con un'ammenda di 75 mila euro.

L'orario dei seggi prevede la chiusura alle 18.00 (ora in

cui verranno elaboratori gli exit-poll) ma in molte localita'

importanti e' posticipata alle 20.00.

I responsabili dei media dei paesi confinanti con la

Francia, Svizzera e Belgio in particolare, hanno detto di

voler fare il loro dovere di giornalisti ''facendo circolare

le informazioni e pubblicando i dati che saranno

disponibili'', sottolineando che giornali ed emittenti

riceveranno intorno alle 16.30 le prime stime dei risultati.

In Francia il quotidiano Liberation ha annunciato che si

riservera' il diritto di pubblicare sul suo sito internet il

risultato dei sondaggi intorno alle 18.30, ''se lo scarto

sara' netto e la fonte affidabile''.

Ricerca

Le notizie del giorno