Francia, multa Antitrust a produttori occhialeria, EssilorLuxottica fa ricorso

·1 minuto per la lettura
Il logo Luxottica riflesso su un paio di occhiali da sole a Roma

PARIGI (Reuters) -L'antitrust francese ha dichiarato di aver sanzionato diversi produttori di occhialeria per aver imposto prezzi di vendita agli ottici e per aver impedito loro di vendere i loro prodotti online.

L'Autorite de la concurrence ha affermato in un comunicato di aver sanzionato EssilorLuxottica per 125,17 milioni di euro, LVMH per 500.000 euro e Chanel per 130.000 euro per condotte avvenute tra il 2005 e il 2014 in Francia in relazione alla distribuzione di occhiali da sole e da vista.

L'autorità francese ha parlato nella sentenza di "pratiche anticoncorrenziali gravi" che hanno dato origine a "meccanismi di sorveglianza e ritorsione".

EssilorLuxottica esprime in una nota il suo "profondo disaccordo" nei confronti della decisione dell'antitrust francese e ritiene che la sanzione sia sproporzionata e priva di fondamento. Per questo, dice, presenterà ricorso, "sicura di poter dimostrare che la decisione è sbagliata dal punto di vista fattuale e da quello legale".

Non è stato possibile avere al momento un commento da Lvmh, mentre Chanel non ha voluto commentare.

Safilo, altro produttore di occhiali, sottolinea "con soddisfazione" in una nota che l'autorità francese ha rigettato tutte le accuse mosse a suo sfavore e già fortemente contestate dal team legale del gruppo italiano.

(Claudia Cristoferi, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)))

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli