Francia, nasce Software République per mobilità smart e connessa

Red
·4 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 5 apr. (askanews) - Atos, Dessault Systèmes, Renault, Stm e Thales uniranno le forze in Software République, un ecosistema per sviluppare la mobilità intelligente, connessa e autonoma. Lo hanno annunciato i numeri uno dei 5 gruppi Elie Girard, Bernard Charlès, Luca de Meo, Jean-Marc Chery e Patrice Caine spiegando che metteranno insieme le rispettive competenze per creare sistemi e software per la mobilità sostenibile integrando anche cybersecurity, microelettronica e energia.

"Nella nuova filiera del valore della mobilità, i sistemi di intelligence a bordo rappresentano il nuovo fattore trainante, il punto focale in cui ora sono concentrate tutte le attività di ricerca e gli investimenti. Renault punta a diventare un gruppo tech che fa auto piuttosto che un gruppo auto che integra tecnologia impareremo molto dai nostri partner. A fronte di questa sfida, abbiamo scelto di operare all'insegna della cooperazione e dell'apertura. Il nostro know-how combinato ci consentirà di sviluppare soluzioni avanzate per una mobilità a basse emissioni, condivisa, responsabile e Made in Europe", ha detto Luca de Meo, Ad di Renault.

Software République è aperta ad altri soci e svilupperà collaborazioni aperte e trasversali. Il nuovo ecosistema avrà sede a Guyancourt, presso il Technocentre Renault, in un edificio denominato Odyssée, che offre uno spazio di 12.000 metri quadri eco-sostenibile e sfrutterà anche il polo tecnologico di Saclay alla periferia di Parigi.

"La partnership al cuore di questo progetto contribuirà a rafforzare le sinergie, un aspetto chiave durante questa fase di trasformazione del settore automotive. In Europa abbiamo il know how e la capacità produttiva di elettronica, hardware e software per affrontare la transizione. Per quanto riguarda i semiconduttori stiamo aumentando la capacità produttiva: come Stm stiamo investendo 2,5 miliardi di euro a Milano (Agrate Brianza ndr) e abbiamo già speso 4,5 miliardi nel dipartimento di Isère in Francia", ha affermato Jean-Marc Chery, presidente e Ceo di STMicroelectronics.

Il settore della mobilità è in evoluzione e offre nuove opportunità. Secondo il Boston Consulting Group, entro il 2035 il mercato globale della mobilità crescerà del 60%, raggiungendo il valore di 11.000 miliardi di euro. A trainare la crescita saranno i veicoli elettrici e connessi che apriranno la strada a nuovi servizi e nuovi business come la gestione dei dati. In altri paesi importanti player industriali, con sostegni statali, si stanno organizzando per sviluppare queste tecnologie sfruttando sinergie fra settori e favorendo processi di aggregazione. I membri fondatori della Software République esprimono l'urgenza, per la Francia e l'Europa, di creare un ecosistema sostenibile per avere un ruolo di leadership nella trasformazione dell'industria dell'automotive e in generale della mobilità.

Le principali aree di cooperazione sono tre: sistemi intelligenti per la connettività sicura tra il veicolo e l'ambiente digitale e fisico; sistemi di simulazione e gestione dati per ottimizzare gli spostamenti e i flussi di traffico; un ecosistema per semplificare la ricarica delle batterie (Plug and Charge) dalle colonnine. "Thales condividerà le sue competenze nell'intelligenza artificiale, cybersecurity e connettività per rafforzare i sistemi di protezione dei veicoli, dei loro dati e di chi opera nell'ambito della mobilità, sfruttando le funzioni biometriche che saranno centrali per la sicurezza", ha detto Patrice Caine, presidente e Ad di Thales.

I partner di Software Republic puntano anche a facilitare lo scambio di informazioni sulla mobilità per aiutare le istituzioni a definire le politiche sulla mobilità e fornire servizi migliori ai cittadini. "Software République punta ad accelerare l'innovazione. Per farlo, si baserà sull'ambiente virtuale fornito dalla piattaforma 3DEXPERIENCE di Dassault Systèmes, basata sulla tecnologia dei 'gemelli digitali' per testare e implementare nuovi servizi e sistemi di mobilità", ha spiegato Bernard Charlès, Ad di Dassault Systèmes.

Per promuovere l'innovazione, la Software République costituirà un fondo d'investimento per finanziare start-up nel campo delle tecnologie e della mobilità intelligente. "Metteremo a disposizione la nostra competenza digitale nella riduzione della carbon footprint e le nostre tecnologie in aree fondamentali quali intelligenza artificiale, sicurezza digitale, cloud, IoT o il calcolo ad alte prestazioni (HPC). Combinando i punti di forza di cinque dei principali attori mondiali dell'automobile e della tecnologia, Software Républic promette di accelerare la decarbonizzazione della mobilità", ha spiegato Elie Girard, Ad di Atos.