Francia, "oltre 300mila le vittime di abusi nella Chiesa negli ultimi 70 anni"

·1 minuto per la lettura

Sarebbero più di 300mila i minori che negli ultimi 70 anni avrebbero subito violenze o abusi sessuali all'interno della Chiesa cattolica.

A dirlo è una commissione indipendente di inchiesta, che ha appena presentato i risultati di due anni e mezzo di indagini. Un lavoro svolto passando al setaccio centinaia di testimonianze, oltre agli archivi del clero francese, dei tribunali e della polizia.

"Quelle sui minori da parte della Chiesa cattolica - spiega Jean-Marc Sauvé, Presidente della commissione - rappresentano il 4 % del totale delle violenze sessuali avvenute in Francia, se si includono solo i preti e il clero, e il 6 % se si considerano anche gli abusi commessi da laici (cattolici)".

Ben 6500 persone hanno contattato il numero verde istituito all'inizio dell'indagine, sostenendo di essere state vittime o di essere a conoscenza diretta di episodi di abusi sessuali.

"Voi, membri della Commissione, siete tornati dall'inferno" ha detto Francois Devaux, co-fondatore dell'associazione "La parola liberata" e a sua volta vittima di abuso sessuale. "Avete esplorato ciò che di più oscuro e abietto gli uomini sono capaci di fare e siete scesi nei meandri più viziosi e insostenibili del comportamento umano".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli