Francia pubblica nuova lista nera dei "paradisi fiscali" -2-

Ihr

Roma, 7 gen. (askanews) - In applicazione della legge sulla frode approvata nel 2018, la Francia ora include i Paesi selezionati dall'Unione europea a cui ha deciso di aggiungere Anguilla, le Isole Vergini, le Bahamas e le Seychelles.

D'altra parte, la maggior parte degli Stati nell'elenco del 2016 non sono più considerati paradisi fiscali: il Botswana, il Sultanato del Brunei, il Guatemala, le Isole Marshall, Nauru e Niue sono stati così reintegrati come Stati fiscalmente "normali", dopo aver firmato accordi di scambio di informazioni.

L'unico Paese che compare nella vecchia e nella nuova lista è quindi Panama, sanzionato dallo scandalo Panama Papers.