Francia: Ricciardi (M5S) a Gori, 'invasione di campo, cartellino rosso a lui'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 21 apr. (Adnkronos) – "Il M5S ha chiara la sua strada e non ci servono cartellini gialli e patenti da un sindaco del Pd rispetto all’azione politica che portiamo avanti con coraggio e senza paura di risultare scomodi a un certo sistema". Così in una nota Riccardo Ricciardi, deputato e vicepresidente del MoVimento 5 Stelle.

"Quella di Giorgio Gori è un’invasione di campo inaccettabile da cartellino rosso, oltre che una mistificazione, visto che Conte ha già detto chiaramente di sentirsi molto distante dalla destra xenofoba di Le Pen, limitandosi a dire che alcuni dei temi posti – non di certo le soluzioni – non vanno trascurati".

"Piuttosto Gori pensi al Pd e ci spieghi come mai il suo partito non sta appoggiando la battaglia a favore del salario minimo. Non possiamo lasciare che – come in Francia – sia la destra xenofoba ad offrire soluzioni sbagliate a problemi come la perdita del potere d’acquisto e gli stipendi da fame delle persone”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli