Francia: Romano, 'Conte non insulti Pd'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 22 apr. (Adnkronos) – “Sulla scelta tra Macron e Le Pen suggerisco a Giuseppe Conte di non buttarla in caciara, insultando i tanti che nel Pd e fuori del Pd hanno trovato inaccettabile che il leader di un grande partito non abbia avuto il coraggio di auspicare la vittoria di Macron". Così il deputato del Pd, Andrea Romano, rispondendo alla dichiarazione del leader del M5S, Giuseppe Conte, su Marine Le Pen.

"Brando Benifei, capodelegazione del Pse al Parlamento Europeo, ha definito le parole di Conte come 'una furbizia mal riuscita'. Peppe Provenzano, vicesegretario del Pd, ha ribadito che sul tema 'non ci possono essere ambiguità'. E moltissime altre sono state le voci dentro e fuori il Pd che hanno espresso stupore e imbarazzo per i pilateschi equilibrismi di Conte rispetto ad una scelta che domenica prossima coinvolgerà direttamente la Francia e indirettamente tutto il nostro continente, compresa l’Ucraina aggredita e martoriata dall’invasione delle truppe di Putin. Siamo lieti che quarantotto ore dopo Conte si sia accorto del passo falso e stia provando a correre ai ripari".

"La prossima volta sia più accorto: l'europeismo non è un fazzoletto alla moda da dismettere in base a come tira il vento; il voto francese avrà ripercussioni decisive su ogni aspetto della nostra vita pubblica e non è possibile né comprensibile alcuna furbizia”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli