Francia, Sarkozy condannato per finanziamenti illegali

·1 minuto per la lettura

L'ex presidente francese, Nicolas Sarkozy, è stato condannato oggi a un anno di carcere da un tribunale a Parigi per finanziamenti illegali alla sua campagna presidenziale del 2012, nell'ambito del caso delle fatture false Bygmalion. La procura aveva chiesto un anno di carcere. A rendere nota la notizia, il tribunale di Parigi che ha specificato che la pena sarà "eseguita in regime di sorveglianza elettronica". L'ex presidente presenterà ricorso.

Tra gli altri 13 condannati, Guillaume Lambert, ex capo della campagna elettorale di Sarkozy, è stato condannato a tre anni è mezzo, con la sospensione di due, per "complicità nei finanziamenti illegali della campagna elettorale", e Jérôme Lavrilleux, direttore aggiunto, a tre anni con la condizionale per le stesse imputazioni.

Anche il titolare della Bygmalion, Bastien Millot, è stato condannato a tre anni, con la sospensione di 18 mesi, per "complicità nell'uso" di fatture false, complicità "frode" e complicità di finanziamenti illegale di campagna elettorale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli