Francia: sette anni fa la strage del Bataclan

La Francia ha commemorato questa domenica il settimo anniversario degli attacchi terroristici del 2015. La prima ministra Elisabeth Borne ha reso omaggio ai 130 morti e gli oltre 350 feriti, deponendo corone di fiori e osservando un minuto di silenzio nei vari luoghi degli attentati a Parigi e Saint Denis, in particolare davanti alla sala concerti del Bataclan, dove furono uccise 90 persone.

Insieme a lei anche la sindaca di Parigi Anne Hidalgo e i presidenti delle associazioni delle vittime "Life for Paris", Arthur Dénouveaux, e "13onze15 Fraternité et vérité", Philippe Duperron.

La sera dell'orrore

La sera del 13 novembre 2015 la capitale francese è stata oggetto di diversi attacchi da parte di un commando jihadista: dallo Stade de France a bar e ristoranti,fino al Bataclan pieno per un concerto. In quattro ore di terrore si è consumata una strage. Sono stati gli attacchi terroristici che hanno causato il maggior numero di morti in Francia.

Il processo

Durante un processo storico, Salah Abdelsman, ritenuto l'unico sopravvissuto del commando jihadista, è stato condannato all'ergastolo senza possibilità di riduzioni né di sconti di pena, la condanna più dura prevista dalla legislazione francese.