Francia, sopralluogo ad Amiens del ministro dell'Interno dopo violenze

Amiens (Francia), 14 ago. (LaPresse/AP) - Il ministro dell'Interno francese, Manuel Valls, è arrivato ad Amiens, nel nord della Francia, dove la notte scorsa decine di giovani avevano partecipato a una violenta protesta, costringendo automobilisti a scendere dai veicoli poi rubati e bruciando una scuola e un centro giovanile. Un piccolo gruppo di persone ha cercato di superare gli agenti di sicurezza di Valls, fischiando e bestemmiando. Uno dei residenti ha gridato: "Quando parlerà con noi?", prima che Valls sia entrato in un edificio dove ha incontrato il sindaco di Amiens, Gilles Dumailly, il prefetto e alcuni residenti della città. È atteso a breve un intervento pubblico del ministro. Intanto il sindaco di Amiens aveva sottolineato in un'intervista alla rete Bfm che le tensioni tra la polizia e i residenti dei quartieri poveri stavano crescendo negli ultimi mesi. Dumailly ha definito i partecipanti alla protesta della notte scorsa come "persone che hanno qualche difficoltà".

Ricerca

Le notizie del giorno