Francia sospende 3.000 operatori sanitari, Europa valuta misure su rifiuto vaccini

·2 minuto per la lettura
Presidente francese Emmanuel Macron

PARIGI (Reuters) - Gli ospedali, le case di riposo e i centri sanitari in Francia hanno sospeso circa 3.000 operatori per non aver rispettato le norme di vaccinazione obbligatoria contro il Covid-19.

Lo ha comunicato il governo francese, mentre altri paesi europei valutano quali misure prendere per combattere la pandemia.

L'Italia sta per diventare il primo paese in Europa a rendere obbligatorio per tutti i dipendenti pubblici e privati il 'green pass', il certificato che attesta che una persona abbia ricevuto almeno una dose di vaccino anti-Covid, abbia un tampone con esito negativo o sia recentemente guarito dalla malattia. L'Olanda ha in programma misure simili, ma solo per l'ingresso in bar e discoteche.

La Gran Bretagna, nel frattempo, molto probabilmente chiederà che gli operatori sanitari in prima linea in Inghilterra siano vaccinati, nell'ambito dei piani per il contenimento del virus durante l'inverno.

In Francia, la decisione presa a metà luglio dal presidente Emmanuel Macron di richiedere un pass sanitario simile per accedere a ristoranti, palestre e musei e rendere la vaccinazione obbligatoria per gli operatori sanitari, ha portato a un'impennata del tasso di vaccinazione.

Con l'obbligo di vaccinazione per i lavoratori di ospedali e case di riposo in vigore da ieri, l'impatto più concreto - divieto di lavorare per il personale non vaccinato - inizia a farsi sentire.

Secondo il quotidiano locale 'Nice Matin', circa 450 operatori sanitari - su un totale di 7.500 - sono stati sospesi in un solo ospedale di Nizza.

Il governo, tuttavia, ha minimizzato l'impatto delle misure.

"Non siamo nel caos, tutt'altro", ha detto il ministro della Salute Olivier Veran alla radio francese Rtl, aggiungendo che il settore conta 27 milioni di dipendenti.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in Redazione a Milano Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli