Francia, un Macron bis? In un mercato di Parigi molti indecisi

·1 minuto per la lettura
featured 1599605
featured 1599605

Roma, 22 apr. (askanews) – A due giorni dal ballottaggio tra Emmanuel Macron e Marine Le Pen alle presidenziali in Francia, in un mercato di Parigi si respira ancora molta incertezza sull’andare a votare o meno. Secondo i sondaggisti, anche dopo il confronto in tv, Macron ha un chiaro vantaggio su Le Pen ma molti preferiscono restare cauti a causa proprio del gran numero di elettori indecisi.

“Rimango a casa e se il tempo è buono, andrò a fare una passeggiata – dice Nicole, pensionata di 79 anni – sono terribilmente delusa, terribilmente delusa da entrambi i candidati in queste elezioni presidenziali. Non voterò perché nella signora Le Pen non ho molta fiducia e il signor Macron, lasciamo perdere, le pensioni… Sono in pensione per fortuna, non ho bisogno, non mi interessa più. Eppure ho sempre votato”.

“So bene che con l’attuale presidente ci sono molti aspetti negativi e non mi interessa molto andare a votare – spiega Madeleine, 18 anni – quindi se devo votare in bianco, tanto vale non votare affatto”.

Dominique vende assicurazioni: “Qualunque siano le nostre idee è la democrazia che mi sembra stia perdendo oggi, perché ci sono solo gli estremi che sfondano, non ci sono più veri dibattiti o vere idee che vengono fuori. E quello che mi spaventa è che chiunque venga eletto, ci sarà comunque molta gente per strada”.

Qualcuno però le idee chiare le ha, come Pascal, commerciante: “Credo che al secondo turno dobbiamo bloccare l’estrema destra. E quindi questo ci dice subito per chi dobbiamo votare”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli