Frane e allagamenti nel Nord Ovest. Treni in tilt in Liguria

Temporali e alluvioni hanno flagellato il Nord-Ovest dell'Italia con allagamenti e numerosi fiumi esondati in Liguria, Piemonte e Lombardia, dove molte scuole sono rimaste chiuse e decine di persone sono state sfollate. Le linee ferroviarie Genova-Milano e Genova-Torino sono state interrotte a causa degli allagamenti e delle frane nell'Alessandrino e nell'Ovadese. La circolazione è sospesa tra Cassano e Arquata Scrivia e Novi Ligure e non si prevede che possa riprendere prima di martedì pomeriggio. È stato attivato un servizio di bus sostitutivi.

In serata restava l'allerta arancione per rischio idrogeologico su gran parte della Lombardia; gialla sul resto della Lombardia, su gran parte di Liguria e Piemonte e sulla Valle d'Aosta.

La giornata si è aperta con Milano che si è risvegliata allagata dopo un violento nubifragio: in un quartiere settentrionale del capoluogo da mezzanotte alle 14 sono caduti 76 millimetri di acqua pari al 50% della pioggia caduta a ottobre e al 10% di quella caduta da inizio anno. A causa delle infiltrazione di acqua cinque scuole dell'infanzia sono rimaste chiuse. Resta sotto osservazione il fiume Seveso, a rischio esondazione. A Casnigo, in provincia di Bergamo, un'auto in transito ha urtato due massi caduti sulla strada provinciale ma fortunatamente l'autista è rimasto illeso. 

Situazione critica anche in Liguria per i temporali abbattutisi sulle province di Genova e Savona. Nel savonese sono brevemente esondati due rii, allagamenti anche nella zona dell'aeroporto genovese. Nel capoluogo di regione ci sono state anche quattro frane. Una trentina di persone sono state evacuate a Rossiglione, nell'entroterra genovese, perché una frana minacciava un edificio. A Brugnato, nello spezzino, un fulmine ha abbattuto il crocefisso sul campanile della chiesa. È stata chiusa al traffico la statale 456 del Turchino a Campo Ligure, vicino al confine con il Piemonte, per gli allagamenti. 

In serata la perturbazione si è scatenata sul Piemonte con allagamenti nell'Alessandrino e nell'Ovadese e l'interruzione del traffico ferroviario. Alcuni treni rimasti bloccati sono tornati indietro: da Pavia tre convogli e uno da Tortona a Milano; due treni fermi ad Arquata Scrivia sono rientrati a Genova. Distribuiti kit di soccorso e allertata la protezione civile.

A Serravalle Scrivia è stato chiuso il casello della A7 Milano-Genova e a Gavi è esondato il torrente Nerone. A Fraconalto il fiume Lemme che uscito dagli argini: una Fiat Panda guidata da un anziano si è capottata a causa dell'acqua ma l'uomo è stato soccorso da vigili del fuoco e carabinieri.