Fratelli ricoverati per coronavirus, uno dei due non ce l’ha fatta

coronavirus fratelli

Marcello e Piervincenzo Marcelli sono due fratelli che sono stati entrambi ricoverati nel centro di lungodegenza di Chiaravalle dopo essere risultati positivi al coronavirus. Uno di loro, però, non ce l’ha fatta e il primo ha visto morire il fratello nel letto accanto.

Fratelli ricoverati insieme per coronavirus

In base a quanto si evince da Il Resto del Carlino, Marcello e Piervincenzo Marcelli sono due fratelli che sono stati ricoverati assieme presso il centro di lungodegenza di Chiaravalle dopo essere risultati positivi al Covid-19. Il primo, avvocato, ha visto purtroppo morire il fratello, 85enne, geometra, nel letto accanto al suo.

Piervincenzo aveva iniziato a manifestare i primi sintomi lo scorso 8 marzo e per questo motivo è stato trasportato all’ospedale di Senigallia, per poi essere trasferito a Camerino. Proprio nella struttura ha incontrato il fratello Marcello, per poi essere entrambi trasferiti nel centro di lungodegenza di Chiaravalle. Qui il signor Piervincenzo è arrivato il 31 marzo “perché per i medici aveva superato la fase acuta e poteva iniziare il percorso di recupero”, ha dichiarato il figlio Marco al Resto del Carlino. “Poi è arrivata la telefonata di mio zio che ci diceva che aveva perso conoscenza“.

Il signor Piervincenzo lascia la moglie, il figlio e due nipotini. Ricordando il padre Marco ha dichiarato: “Era molto attivo, una persona molto disponibile onesta ed anche molto brava nella sua professione”.