Fratoianni: ancora morti e feriti sul lavoro

Afe

Roma, 9 ago. (askanews) - "Due morti in poche ore in Lombardia (dove dall'inizio dell'anno ci sono stati ben 75 infortuni mortali sul lavoro), e poi a Imperia, Ferrara, Calabria, e altri ancora. Per non parlare dei feriti. È il drammatico bollettino parziale della 'Strage di Stato' sui posti di lavoro nelle ultime 72 ore". Lo afferma Nicola Fratoianni di Sinistra Italiana.

"Mentre Salvini usa tutti gli strumenti propagandistici - prosegue il parlamentare di Leu - per convincere gli italiani di difendersi dall'invasione inesistente di migranti, continua la vera strage che vogliono nascondere. Non sono riusciti a fermare la vera emergenza del Paese: morire sul posto di lavoro, - conclude Fratoianni - mi auguro che gli italiani gliene chiederanno conto".