Fratoianni: basta definire migrazione un'emergenza, è strutturale

Pol/Arc
·1 minuto per la lettura

Roma, 29 lug. (askanews) - "Quella dei migranti non è un'emergenza, bisogna finirla con la storia dell'emergenza migranti. Non è un questione di valutazione politica, di etica o di buonismo e non c'entra nulla il fatto di avere una visione più o meno aperta sulle politiche migratorie, l'immigrazione non è un'emergenza ma un fatto strutturale, che come tutte le cose complesse comporta problemi e criticità". Lo ha detto a Start, su Sky TG24, il portavoce nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni. "La questione dell'immigrazione va affrontata seriamente - ha continuato Fratoianni -. È fatta di politica internazionale, di cooperazione, di politica interna, di sicurezza e attenzione alla salute. Va affrontata con particolare attenzione in un momento come questo in cui viviamo una difficoltà. Tutto deve adattarsi al contesto che stiamo affrontando, ma siamo davanti a un fenomeno che continuare a definire emergenziale aiuta solo a non gestirlo e a far crescere la speculazione".