Fratoianni (Leu): non rinnovare accordi con torturatori libici

Pol/Luc

Roma, 30 ott. (askanews) - "Mancano pochi giorni al tacito rinnovo del memorandum del nostro governo con la Libia, quello che prevede gli accordi con la cosiddetta guardia costiera libica, con i torturatori, con quelle personaggi oscuri ed inquietanti che molte inchieste giornalistiche a partire da avvenire hanno rivelato. Bene, il governo italiano intervenga ora. Quegli accordi non possono essere rinnovati nel silenzio e nell'indifferenza. Non si può proprio". Lo afferma Nicola Fratoianni di Sinistra Italiana-Leu, parlando con i cronisti a Montecitorio.