Fratoianni: serve intervento deciso contro capo ultrà Verona

Rea

Roma, 4 nov. (askanews) - "Dopo le deliranti parole xenofobe del capo ultrà di Verona contro la reazione di Balotelli mi aspetto 3 cose. Primo, che la società di calcio del Verona prenda tutti i necessari provvedimenti per rompere ogni rapporto con questi figuri. Secondo, mi auguro che la magistratura valuti con attenzione le parole razziste di questo signore. Terzo: poichè non se ne può più dei razzisti e dei loro comportamenti negli stadi, è ora che le società sportive e lo Stato li caccino dalle curve". Lo afferma Nicola Fratoianni di Sinistra Italiana-Leu. "Il razzismo non può avere cittadinanza nel Paese e spazi di impunità negli stadi. Per una questione di dignità e di civiltà di questo Paese", conclude Fratoianni.