Frecciarosa, la prevenzione dei tumori al seno viaggia in treno

·1 minuto per la lettura
featured 1520615
featured 1520615

Milano, 30 set. (askanews) – La prevenzione dei tumori al seno viaggia in treno. Torna Frecciarosa, progetto arrivato all’11esima edizione. Dopo lo stop alle attività in presenza, dall’1 al 31 ottobre tornano le consulenze a bordo treno, con specialisti sui treni ad alta velocità e regionali e nei FrecciaLounge delle stazioni che offriranno ai viaggiatori consulenze gratuite di prevenzione oncologica. In più, per tutto il mese di ottobre, continuano i teleconsulti online sulla piattaforma frecciarosa.it.

Le testimonial quest’anno sono la docente di ballo Carolyn Smith, che conosce da vicino la malattia, e Orietta Berti. “Questa idea del Frecciarosa è importante, siamo coinvolti tutti – ha detto la cantante – Consiglio a qualsiasi età di fare le analisi ogni anno, io le faccio ogni sei mesi.”

Oltre il 90% delle donne con tumore del seno, scoperto in fase precoce, guarisce. Merito degli esami di prevenzione che però, durante il lockdown causato dalla pandemia, hanno subito una serie di ritardi, per questo i controlli per le diagnosi precoci devono ripartire quanto prima. È il principale obiettivo del progetto promosso da IncontraDonna con il Gruppo FS Italiane, col patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero della Salute e il sostegno dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) e di Farmindustri.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli