Frecciarossa deragliato: sindacati proclamano sciopero per il 7 febbraio

Frecciarossa deragliato sciopero

Dopo la tragedia consumatasi a Livraga dove un treno Frecciarossa è deragliato causando un bilancio di due morti e una trentina di feriti, diverse sigle sindacali hanno annunciato uno sciopero per venerdì 7 febbraio 2020, giorno successivo all’accaduto.

Frecciarossa deragliato: sciopero dei sindacati

Questo quanto scritto nel loro comunicato unitario: “In considerazione dell’estrema gravità dell’incidente e nel rispetto delle vite umane, venerdì 7 febbraio ci sarà uno sciopero di due ore. Vedrà coinvolti tutti i ferrovieri dipendenti da tutte le aziende di settore operanti sulla rete nazionale e locale“.

I ferrovieri italiani interromperanno quindi la loro attività come gesto di solidarietà per i due macchinisti morti nell’incidente ferroviario del Lodigiano. Ad annunciarlo sono stati tutti i sindacati dei trasporti, ovvero Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Fast-Confsal, Ugl Taf e Orsa. La sospensione delle attività verrà messa in atto a partire dalle 12 e fino alle 14 ai sensi della vigente normativa in materia.

Le sigle hanno giudicato l’incidente un fatto incredibile e inspiegabile esattamente come il Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana. Quest’ultimo, recatosi immediatamente sul luogo della tragedia, ha spiegato che su quel tratto erano in corso dei lavori. Da chiarire quindi se questi abbiano contribuito a compromettere la circolazione. Ha poi rivolto un pensiero alle vittime coinvolte e ai rispettivi familiari.

Anche il Ministro dei Trasporti Paola De Micheli ha raggiunto Livraga e ha assicurato di star facendo tutto ciò che è possibile per avere un quadro chiaro della situazione.