Freddie Mercury spunta su un’isola della Corea del Sud

·1 minuto per la lettura
featured 1599098
featured 1599098

Jeju (Corea del Sud), 21 apr. (askanews) – Una statua di bronzo a grandezza naturale di Freddie Mercury. È l’omaggio di un fan sudcoreano che ha voluto onorare il suo idolo dei Queen sull’isola di Jeju, in Corea del Sud.

La musica del gruppo rock britannico è molto popolare in Corea del Sud, nonostante impazzi soprattutto il K-pop locale, ma Baek Soon-yeob, 57 anni, uomo d’affari, ama i Queen da sempre, li ascoltava con cassette pirata anche quando la loro musica negli anni ’70 era stata vietata nel Paese dal regime dell’allora dittatore Park Chung-hee, che la considerava “inadatta”.

“Durante la mia vita, i testi e la musica dei Queen mi hanno sempre dato grande forza e mi hanno confortato” ha raccontato Baek Soon-yeob.

Dopo otto anni per avere l’approvazione e ottenere i diritti, Baek ha commissionato la statua di 177 centimetri di Mercury che stringe il pugno, ora finalmente inaugurata sulla costa panoramica di Jeju. Un’altra sua statua è in Svizzera, dove la rock star visse e incise alcuni album. Ma Baek Soon-yeob voleva rendere felici anche i fan coreani. Nonostante i suoi sforzi però non sono mancate le critiche: “Ho ricevuto delle telefonate che si lamentano del fatto che sto mettendo la statua di un omosessuale”. “Dico loro che è ora che la società accetti la diversità come l’identità di genere”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli