Freddo record: -42 gradi sull'Altopiano di Asiago

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
(Getty Creative)
(Getty Creative)

L'ondata di gelo che si sta abbattendo sull'Italia ha contribuito a registrare il record italiano del luogo più freddo. Nella dolina di Campo Magro, sull'Altopiano di Asiago (Vicenza), la temperatura è arrivata a -42 gradi. A rilevarla i tecnici dell'associazione 'Meteotriveneto', che monitorano fisicamente questo e altri 'poli del freddo' italiani, luoghi corrispondenti a depressioni naturali (doline) dove in determinate condizioni (aria fredda, suolo innevato, cielo terso e assenza di vento), il gelo si concentra.

Quello in Veneto è valore più basso mai rilevato prima in un sito freddo ad un'altitudine inferiore ai 1750 metri. Si tratta di temperature estreme registrate in prossimità delle doline, cioè delle cavità carsiche, e non nelle aree circostanti. Sempre nel vicentino, -32,8 gradi sono stati rilevati nella dolina Campomolon e tra le stazioni di montagna la più fredda è stata Livigno, con -21,5 gradi.

"Le restrizioni dovute al Covid - spiega l'associazione 'Meteotriveneto' - hanno impedito di raggiungere altri luoghi storici monitorati sulle Pale di San Martino, dove nel 2013 era stato rilevato il record italiano di -49,6 gradi".

GUARDA ANCHE: Maschere invernali: 3 maschere per prepararti al freddo

GUARDA ANCHE: Usa nella morsa del gelo, freddo polare anche con -50 gradi