Friedkin-Roma, obiettivo stabilità: c'è un nuovo aumento di capitale, le cifre

Francesco Manno
·1 minuto per la lettura

I Friedkin non hanno ereditato una situazione semplice a Roma, soprattutto dal punto di vista finanziario. Gli imprenditori hanno deciso di intervenire in modo massiccio sui conti del club. Il CdA del sodalizio capitolino ha stabilito un aumento di capitale fino a 210 milioni di euro, sessanta in più rispetto ai 150 già previsti. Tali capitali serviranno, per attuare la "strategia complessiva volta al ripristino di una situazione economica e finanziaria dell’Emittente adeguata al raggiungimento dei suoi obiettivi".

La proprietà Friedkin | TIZIANA FABI/Getty Images
La proprietà Friedkin | TIZIANA FABI/Getty Images

L'obiettivo dichiarato di Friedkin è quello di risanare le casse del club. Nell'ultimo periodo c'è stata una contrazione dei ricavi dovuta sia alla emergenza sanitaria provocata dal Coronavirus ancora in atto sia alla mancata partecipazione della Roma alla Champions League. Ad aggravare tutto anche le mancate cessioni di determinati calciatori. Come si legge sulla edizione odierna del Corriere dello Sport, la perdita dell'esercizio è stata pari a 204 milioni, novantuno milioni in meno di ricavi rispetto al bilancio chiuso al 30 giugno 2019.

I Friedkin stanno cercando - almeno dal punto di vista finanziario - di rilanciare la Roma. Starà ora a Fonseca e ai suoi calciatori riuscire a centrare l'obiettivo Champions League, traguardo che assicurerebbe ulteriori introiti alla società capitolina.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Roma e della Serie A.