Scoppia la polemica sulle “mangiatrici di banane”: petizione contro la gara

Scoppia la polemica sulle “mangiatrici di banane”: petizione contro la gara (Getty)
Scoppia la polemica sulle “mangiatrici di banane”: petizione contro la gara (Getty)

Nonostante le numerose polemiche, si terrà oggi, 2 agosto, la “Festa degli uomini”, un evento goliardico che dal 1977 si ripete annualmente a Monteprato di Nimis, in Friuli-Venezia Giulia. La festa ha scatenato la bufera a causa di numerosi video, risalenti alle scorse edizioni, che immortalano alcune donne impegnate nella “gara di mangiatrici di banane”, definita da molti sessista, al punto che quest’anno è stata lanciata una petizione online per chiederne l’annullamento.

La “Festa degli uomini” è una ricorrenza che prevede balli e giochi che ruotano intorno alla figura maschile. Il momento clou dell’evento è sicuramente la “Gara di mangiatrici di banane”, definita "goliardica" dagli organizzatori e “sessista” da chi ha lanciato la petizione per la sua cancellazione.

LEGGI ANCHE: Littizzetto, replica a Wanda Nara: "Il sessismo è un'altra cosa"

Lo “spettacolo” finito sotto la lente d’ingrandimento, prevede che le partecipanti si inginocchino bendate davanti a una tavola di legno forata. Dall’altra parte c’è un uomo che sorregge una banana attraverso il buco, posto all’altezza della cintura. La donna, che deve mangiare il frutto, non fa altro che simulare un rapporto orale.

“Perché ciò che è festa per l’uomo, o festa dell’uomo, si traduce in una forma di oppressione, denigrazione, oggettificazione e sessualizzazione per la donna e della donna?“, si legge nella petizione online che accompagna la raccolta firme, sostenuta e rilanciata tra l’altro su Twitter anche da Patrick Zaki, studente egiziano dell'Università di Bologna, attivista per i diritti umani.

Nonostante l’ondata di indignazione che si è scatenata sui social, l’evento è stato confermato. Gli organizzatori, che hanno rispedito al mittente le accuse di sessismo hanno rilanciato l’iniziativa: “In queste ore sembrerebbe che stia circolando una interessante petizione che ci vede coinvolti. Stiamo leggendo centinaia di messaggi a riguardo che talvolta ci fanno davvero sorridere: nei prossimi giorni raccoglieremo e pubblicheremo i più divertenti e significativi! Continuate a commentare con ironia e bananosità!”.

GUARDA ANCHE: Gli amici di Amadeus difendono il conduttore di Sanremo 2020 dopo gaffe sessista: 'Sta soffrendo'

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli