Friuli Venezia Giulia aderisce a Biblioteca legalità -2-

Fdm

Venezia, 10 gen. (askanews) - In merito, il governatore Fedriga ha spiegato che "l'impegno della Regione nei confronti della sicurezza delle famiglie e dei nostri giovani è costante. Sottoscrivere l'accordo per la costruzione della Biblioteca della legalità in Friuli Venezia Giulia significa proseguire su questa strada, collaborando con l'Associazione nazionale magistrati affinché attraverso la lettura si accresca nelle giovani generazioni una nuova cultura del vivere sociale. La cultura della legalità è fondamentale sia nel rapporto tra i cittadini e le istituzioni sia tra le persone. Il rispetto reciproco, oltre a essere un elemento fondamentale del nostro modello sociale, favorisce anche le ricadute economiche, dato che anche la sicurezza e la qualità della vita sono tra i parametri analizzati dalle grandi aziende prima di investire sul territorio".

Concretamente in Friuli Venezia Giulia saranno due le dotazioni a disposizione: una al centro prestito alla biblioteca di San Canzian d'Isonzo, che sarà punto di riferimento per la zona di Gorizia e di Trieste e una alla sede di Damatrà onlus, che sarà disponibile per Udine e di Pordenone. L'assessore Gibelli ha evidenziato che "la creazione della Biblioteca della legalità, nell'ambito del progetto LeggiAmo 0-1 Fvg, assegna alla lettura un ruolo fondamentale nella migliore comprensione della realtà.

(Segue)