Friuli Venezia-Giulia: identificato il primo caso di vaiolo delle scimmie

Vaiolo delle scimmie
Vaiolo delle scimmie

La diffusione del vaiolo delle scimmie prosegue e anche in Italia stanno aumentando lentamente i casi. Un primo caso di Monkeypox è stato identificato anche in Friuli Venezia-Giulia.

Friuli Venezia-Giulia, primo caso di vaiolo delle scimmie identificato

Si tratta di un uomo di 33 anni, il primo residente del Friuli Venezia-Giulia che ha contratto il vaiolo delle scimmie. Nelle ultime ore si è, infatti, appreso che nel suo materiale biologico è stata riscontrata la presenza di un ceppo del Monkeypox.

La conferma del vicegovernatore della Regione

A dare la notizia è stato Riccardo Riccardi, il vicegovernatore con delega alla Salute della Regione, che ha rilasciato una nota ufficiale sulla vicenda: I campioni delle lesioni, il tampone orofaringeo e il campione di sangue sono stati inviati al laboratorio di virologia del Dipartimento Igiene e sanità pubblica dell’Azienda sanitaria universitaria giuliano isontina (Asugi), dove sono risultati positivi per Orthopoxvirus.” Il laboratorio di Genomica ed epigenomica di Area science park ha confermato la diagnosi di virus del vaiolo delle scimmie e ha identificato il genotipo che appartiene al “clade” dell’Africa occidentale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli