FT: Pechino prepara sostituzione di leader Hong Kong Carrie Lam

Bea

Roma, 22 ott. (askanews) - Il governo cinese sta mettendo a punto un piano per sostituire la leader di Hong Kong, Carrie Lam, con un "chief executive" ad interim dopo mesi di proteste violente contro la sua amministrazione. Lo scrive il Financial Times, citando persone al corrente delle decisioni prese. Le fonti del quotidiano britannico dicono che se il presidente cinese Xi Jinping darà il suo assenso, il successore di Lam si insedierà entro marzo prossimo e resterà alla guida della città semi-autonoma fino alle scadenza del mandato nel 2022, ma non necessariamente per tutto il mandato successivo di cinque anni.

Quando Tung Chee-hwa, il primo chief exeutive cinese dell'ex colonia britannica si dimise ne 2005, Donald Tsang, allora il burocrate di più alto grado di Hong Kong, coprì il resto del mandato e fu rinominato per altri cinque anni nel 2007. I candidati più accreditati per occupare la poltrona di Lam sono Norman Chan, ex capo della Hong Kong Monetary Authority, e Henry Tang, figlio di un magnate tessile che è stato anche segretario alle finanze e capo dell'amministrazione pubblica di Hong Kong, scrive Ft. (Segue)