“Fuck America” la rabbia dei curdi in Siria

"Fuck America, che ti è successo?" è questa la frase che urlano a squarciagola gli abitanti curdi della cittadina di Qamishli al passaggio dei blindati americani diretti al confine con l’Iraq. Un vero e proprio assedio di protesta quello a cui sono andati incontro i militari a stelle e strisce nel lasciare il Nord-Ovest della Siria. Uno dei mezzi, trovandosi impossibilitato a proseguire, ha dovuto salire su un marciapiede per continuare. Nel frattempo, il New York Times rivela che il presidente americano Donald Trump starebbe pensando di lasciare nella regione curda almeno 200 uomini al fine di proteggere la popolazione e i pozzi petroliferi.(guarda il video)